WIKA

Pozzetti termometrici/tubi di protezione

Il giusto pozzetto termometrico o tubo di protezione per ogni requisti del punto di misura

I pozzetti termometrici o i tubi di protezione WIKA sono utilizzati in condizioni operative difficili, sia in versioni realizzate da barra che in versioni realizzate da tubo. Le varianti offerte si differenziano principalmente per il tipo di esecuzione: flangiato, filettato o a saldare. L'attacco al processo flangiato dei tubi di protezione è universale e viene utilizzato nella maggior parte dei processi industriali. La forma compatta dell'attacco filettato consente di risparmiare spazio e anche il montaggio si rivela molto semplice. Quando si tratta di garantire sicurezza di processo e robustezza, il pozzetto termometrico può essere saldato direttamente nel processo. Inoltre, i pozzetti sono disponibili nella versione Vanstone e con attacchi per applicazioni sanitarie. La scelta dei materiali e la produzione dei pozzetti o dei tubi di protezione in conformità agli standard globali o alle specifiche del cliente garantiscono una protezione ottimale del sensore.

Che cos'è un pozzetto termometrico o tubo di protezione?

Come componente importante di un punto di misura della temperatura, il pozzetto termometrico, noto anche come tubo di protezione o pipewell, è responsabile dell'isolamento del processo dall'ambiente. Oltre a proteggere i sensori di temperatura, i pozzetti offrono anche protezione all'ambiente e al personale operativo. I fluidi aggressivi, le pressioni e le portate elevate sono tenute lontane dalla sonda di temperatura vera e propria, il che consente di cambiare l'inserto di misura senza interrompere il processo e quindi durante il funzionamento. Data l'ampia gamma di applicazioni possibili, i tubi di protezione o pozzetti sono disponibili in diversi design e materiali. Un criterio molto decisivo nella scelta di un pozzetto è la natura e il tipo di attacco al processo. I pozzetti e i tubi di protezione possono essere saldati, disporre di un attacco al processo filettato o flangiato. Per garantire una misura accurata della temperatura, è necessario che la sonda di temperatura e il pozzetto o il tubo di protezione si adattino perfettamente.

Qual è la differenza tra pozzetti termometrici e tubi di protezione?

Oltre al tipo di attacco al processo, un'altra caratteristica distintiva è il metodo di produzione. In questo caso si può scegliere tra pozzetti termometrici ricavati da barra e tubi di protezione ricavati da tubo. I tubi di protezione sono costituiti da un tubo chiuso all'estremità da una punta solida saldata. I pozzetti termometrici, invece, sono realizzati da un unico pezzo di materiale solido (rotondo o esagonale).

Quando si usano i pozzetti termometrici?

A seconda del progetto, i pozzetti termometrici sono utilizzati per carichi elevati sul lato del processo e per elevate sollecitazioni chimiche. A livello internazionale o nell'industria petrolchimica vengono utilizzati quasi esclusivamente i pozzetti termometrici. Inoltre, i pozzetti flangiati, saldati e filettati sono utilizzati anche nella tecnologia di processo e nella produzione di apparecchiature. I pozzetti termometrici con attacco flangiato o a saldare sono utilizzati anche nell'industria petrolchimica, onshore/offshore e nella costruzione di impianti.

Quando si usano i tubi di protezione?

I tubi di protezione sono generalmente consigliati per carichi di processo medio-bassi. I tubi di protezione con attacco filettato e flangiato per immersione/a saldare sono utilizzati nell'industria chimica, nella tecnologia di processo e nella produzione di apparecchiature. I tubi di protezione con attacco flangiato sono utilizzati per carichi chimici elevati. Alcuni tubi di protezione possono essere utilizzati anche nell'industria chimica, petrolchimica e offshore. Si trovano in caldaie, inceneritori, forni e reattori.

Quale deve essere la lunghezza di immersione dei pozzetti termometrici o dei tubi di protezione nelle tubazioni?

È necessario assicurarsi che il fluido scorra contro il sensore della sonda di temperatura. Ciò si verifica generalmente quando la punta del pozzetto si trova nel terzo mediano del tubo. La lunghezza di immersione di un pozzetto termometrico o di un tubo di protezione dipende dalla sonda di temperatura utilizzata. Per le sonde meccaniche, si presume una lunghezza minima di immersione di 60 ... 100 mm. 100 mm, mentre le sonde di temperature elettrica richiedono solo una lunghezza di installazione di almeno 35 ... 50 mm. La lunghezza massima di immersione per i tubi di protezione è limitata dalla lunghezza di produzione dei tubi (circa 5-6 metri) e per i pozzetti termometrici dalla lunghezza di produzione della macchina perforatrice a pistola (tra 1.000 e 2.000 millimetri, a seconda del modello). Tuttavia, è possibile produrre pozzetti termometrici più lunghi anche saldando insieme i singoli pezzi.

Di quali materiali sono fatti i pozzetti termometrici o i tubi di protezione?

La maggior parte dei pozzetti termometrici e dei tubi di protezione è realizzata in acciaio inox. Materiali speciali come Hastelloy® e Monel®, tra gli altri, sono utilizzati in condizioni particolarmente difficili. A seconda dell'applicazione e del materiale, un pozzetto o un tubo di protezione possono essere realizzati completamente in materiale speciale oppure possono essere rivestite solo le parti a contatto con il fluido di processo, ad esempio con materiali plastici resistenti alla corrosione.

Quali sono i diversi tipi di bulbo per pozzetti termometrici?

Come ulteriore caratteristica distintiva, per i pozzetti termometrici esistono anche diversi tipi di bulbo. Un pozzetto può essere conico, diritto o a gradini. La forma conica del bulbo è quella più comunemente utilizzata e garantisce un breve tempo di risposta e allo stesso tempo un'elevata resistenza. I tubi di protezione hanno solitamente una forma a stelo dritto e quindi una costruzione particolarmente economica. Per le applicazioni con elevati carichi di processo e forti vibrazioni, consigliamo il pozzetto WIKA con esecuzione ScrutonWell®.

Scopri di più sui pozzetti termometrici sul canale YouTube WIKA.

FAQ
FAQ

Qual è la giusta lunghezza del sensore di una sonda di temperatura installata in pozzetto o in un tubo di protezione?

Per le sonde di temperatura meccaniche, il sensore può anche non entrare in contatto con il fondo del foro per uno spazio di 2-5 mm. Per le sonde di temperatura elettriche il sensore è provvisto di sistema di molleggio pertanto la punta del sensore ...

Scopri di più

Quali sono i materiali adatti per i pozzetti e tubi di protezione che lavorano a temperature negative?

La prima scelta per applicazioni ad elevate temperature negative dovrebbe sempre essere acciaio inox, come l'1.4404 o il 316L. (Omologato secondo la AD2000 W10 fino a -270°). Occorre considerare con attenzione gli acciai al carbonio in dettagli ...

Scopri di più